Breve intervista a Fabio Calò, caporedattore di 4Windsurf.
7 Giugno 2014
errata corrige Speed Contest
8 Giugno 2014

cic

 

Coluccia, S. Teresa di Gallura (OT) – Si è concluso il Windsurf Grand Slam 2014, i Campionati Italiani di Windsurf in tappa unica, specialità Slalom, Raceboard, Formula Windsurfing e Freestyle svoltesi in Sardegna, organizzato dalla AICW, Associazione Italiana Classi Windsurf. I nuovi campioni italiani sono il ligure Matteo Iachino per lo slalom, il romano Marco Begalli per il Formula Windsurfing, il triestino Andrea Ferin per il raceboard , Andrea Rosati vince  lo speed contest come il più veloce nei 6 giorni della manifestazione, ed infine il milanese trapiantato in Sardegna Jacopo Testa nel Freestyle. Nello slalom si sono disputati quattro tabelloni, sette nel Formula, quattro nel Raceboard e uno solo nel freestyle, che per decretare il neo campione italiano si sono dovuti spostare di location sulla costa est dell’isola nell’ultimo giorno valido della manifestazione, a causa del vento di levante. Nella giornata di oggi si è potuta svolgere solo una prova di Raceboard e la gara di Freestyle.
Il tabellone del freestyle, che nei giorni precedenti, era rimasto fermo al primo quarto di finale, ha potuto essere ultimato con lo spostamento degli atleti sul campo di gara alternativo di Murta Maria. La lotta, come lo scorso anno, è stata tra i due fortissimi atleti, Jacopo Testa, campione italiano in carica, ormai sardo di adozione, e Mattia Fabrizi. Il risultato finale è stato comunicato solo al momento della premiazione sul podio, Jacopo Testa si riconferma campione italiano anche per il 2014, secondo Fabrizi, terzo Vinante e quarto l’atleta di casa Stefano Lorioli.
Ospiti della manifestazione oggi gli atleti della categoria Windsurfer, la vecchia classe olimpica che conta tanti nomi che hanno fatto la storia del windsurf italiano, tra cui, da segnalare, la presenza di Emanuela Sensini, sorella della olimpionica Alessandra Sensini, che hanno dato vita a tre regate.

Classifiche